Piano snack per la cucina: tipologie e vantaggi

Piano snack per la cucina: tipologie e vantaggi


2021-08-Piano-Snack-Cucine-Lube

Colazione, merenda, aperitivo: il piano snack in cucina sta diventando un elemento sempre più richiesto in una casa con arredamento contemporaneo, sia dal punto di vista estetico che da quello funzionale.

Un elemento pratico e poco ingombrante: ideale per coloro che non hanno a disposizione un tavolo in cucina ma anche per le persone a cui piace perfino solo l’idea di consumare un pasto su una superficie non convenzionale.

Scopriamo nel corso dell’approfondimento di oggi le diverse tipologie disponibili da Cucine Lube e i vantaggi di avere un piano snack comodamente a casa o in ufficio.

 

Utilizzo del piano snack

Il piano snack nasce per il consumo di pasti veloci e pratici ma la sua diffusione, per gli appassionati degli sgabelli alti e degli elementi di arredo salvaspazio ma allo stesso tempo eleganti, lo porta a essere considerato una valida alternativa al tavolo tradizionale.

Per alcuni si tratta di un piccolo ma utile piano di lavoro utilizzato nel corso della giornata per svolgere le più svariate attività, come il taglio delle verdure in cucina o la sistemazione della spesa, per altri un vero e proprio bancone sul quale consumare pasti o condividere uno sfizioso aperitivo con gli amici attorno a un comodissimo piano su cui appoggiare cibi e bevande, senza dover spostare i piatti da una parte all’altra del tavolo.

Il piano snack può essere considerato quindi anche come un piano di appoggio dal design accattivante, funzionale specialmente se viene posto in una posizione strategica della casa: risulta pratico, soprattutto in quei casi in cui, ad esempio tra il lavello e il piano cottura, non si dispone dello spazio necessario per appoggiare le stoviglie pulite.

Ne esistono diverse tipologie, ognuna delle quali deve rispettare anche i criteri di estetica e ricercatezza.

Siamo pronti a presentarvele.

 

Tipologie

Per consentirvi di fare una scelta consapevole, ecco per voi le diverse tipologie di piani snack, ideali sia per abitazioni che per uffici:

  • Piano penisola estraibile, inserito all’interno dei mobili della cucina per una perfetta idea salvaspazio. Progettazioni di questa natura vengono realizzate in due particolari contesti: in ambienti dalla capienza ridotta oppure in locali in cui è necessario ampliare all’occorrenza ulteriormente lo spazio. Conosciuti anche come piani snack a comparsa, se installati nei vari mobili, assicureranno una comoda versatilità alla cucina mantenendo alti gli standard estetici e di design.
  • Piano snack a sbalzo, quando si ha un’area contenuta e si è alla ricerca di una soluzione che ricordi una vera e propria area bar. In ambienti maggiormente aperti si può giocare con la medesima soluzione per ottenere un effetto movimentato in spazi troppo lineari e definiti.
  • Piano snack ribassato. Comodità e comfort senza inserire il classico tavolo in cucina. Il piano snack ribassato può essere collegato lateralmente, divenendo un prolungamento dell’isola centrale, ma anche ad angolo per circolare un’isola oppure centrale per diventare un collegamento tra due diverse sezioni dell’arredamento. Finiture e materiali possono essere simili alle soluzioni di arredo pensate per pensili e ante oppure introdotti a contrasto proprio per mettere in evidenza la struttura del piano snack stesso.
  • Piano snack fisso e integrato. In questo caso il piano può essere sostenuto da gamboni che riprendono il materiale della penisola stessa oppure da elementi in vetro, pensati per mantenere una linea pulita ed elegante.

In linea generale, la scelta dell’altezza del piano snack dipende anche dai componenti della famiglia oppure dai dipendenti dell’azienda, dalle loro altezze e dalle abitudini. Sicuramente va trovata la soluzione più adatta e comoda per tutti.

Conseguentemente alla scelta del banco snack e della sua altezza andranno scelte le sedute, nello specifico degli sgabelli, ricordando che tra seduta e bancone dovrebbero esserci almeno 25 – 35 cm in altezza per fare posto alle gambe.

 

I vantaggi

Tra i vantaggi di avere un piano snack in cucina targato Cucine Lube, sicuramente ricordiamo:

  • Una grande funzionalità e notevoli doti estetiche;
  • Una manutenzione quotidiana semplice, facile e veloce;
  • Una pulizia rapida ed efficace;
  • Un’ottima resistenza a urti e abrasioni.

 

Il piano snack ideale è dunque quello che consente un giusto compromesso fra spazio a disposizione, ergonomia e utilità d’uso. Scopri tutte le nostre tipologie, contattandoci senza impegno!